I consigli di Lorenzo Sommo

Reebok Trainer e ideatore del programma di lavoro funzionale Training R-Evolution

I consigli di Lorenzo Sommo

Il triathlon come massima espressione degli sport di endurance, presuppone l’utilizzo di schemi di movimenti ciclici per lunghe distanze che stimolano la muscolatura a stress prolungati secondo piani di movimento costanti.
Per questo motivo si può vedere il lavoro di preparazione in ambito funzionale come un mezzo con due diverse funzioni.
La prima come possibilità di creare attivazioni atte a stabilizzare e migliorare gli schemi necessari a migliorare la resa del gesto motorio specializzato;
la seconda come compensazioni per bilanciare lo stress a livello muscolare e strutturale dati dalla ciclicità delle gesto motorio.
Grazie alla tridimensionalità tipica del lavoro funzionale, le due funzioni possono essere affrontate simultaneamente all’interno di una stesso workout.
Di seguito una proposta per l’utilizzo di esercizi definibili funzionali all’interno di un lavoro a circuito:

Push up to side plank 4 x 16 ( 8 each side) rec. 1′: posizione da piegamento eseguo piegamenti e distensione delle braccia per poi traslare in plancia laterale con estensione braccio libero alla verticale per rientrare in plancia

Pistols squat to rock up 4 x 16 ( 8 each leg alternated leg) rec. 1′ : squat monopodalico con massima accosciata per sviluppare in rotolamento sul dorso fino alle scapole e rientro in accorciata sulla stessa gamba e distensione dell’arto d’appoggio

Kick thru 6 × 16 ( 8 each side ) recensioni 30″: quadrupedia senza appoggio alle ginocchia, rotazione del bacino in appoggio su un braccio con gamba opposta alla rotazione estesa sotto il bacino parallela al suolo, ritorno in quadrupedia

Knee up over the box to back lounge to jumping lounge (switch leg) 4 x 30 (15 each leg) rec. 30″: salita su box o stesso con flessione all’andata del ginocchio, ritorno al suolo e gamba opposta in affondo dietro, eseguo affondo saltato per riprendere con gamba opposta la salita, flessione all’ anca e ritorno in affondo dietro

Down dog one ext leg to one leg Mountain climb 4 x 12 each leg rec. 1′: posizione a v rovesciata una gamba estesa in alto dietro, passaggio in plancia con flessione gamba libera all’andata e ritorno in v rovesciata

Speed skater 4 × 1′ rec. 1′: balzi laterali sul piano frontale con partenza e arrivo in appoggio monopodalico e gamba libera flessa al ginocchio

- PARTNER -
- ISTITUZIONI -
- FORNITORI UFFICIALI -